• Scroll to Next
L'Associazione Tutor-E
L'Associazione Tutor-E è un'associazione no profit che opera nel campo socio-sanitario e svolge la sua attività nei settori della formazione, informazione, istruzione e ricerca scientifica, occupandosi inoltre della realizzazione di iniziative editoriali che abbiano rilevanza nell'ambito sanitario, sociale e culturale.
L'Associazione dà vita in particolare ad attività che mirano alla diffusione delle buone pratiche sanitarie e promuovono l'integrazione sociale e lavorativa. A questo scopo, alcune delle principali iniziative dell'Associazione consistono nell'attuare un programma di educazione sanitaria per la popolazione coinvolgendo scuole, enti ed altre strutture del territorio, e nel formare e rendere operativi gruppi dedicati all'assistenza e cura delle persone non autosufficienti, appartenenti soprattutto alla fascia della terza età, e delle loro famiglie.
"Chi è l'operatore domiciliare?"
La nostra Associazione è impegnata da molti anni sul fronte dell'assistenza domiciliare nei confronti di persone non autosufficienti, perlopiù anziani, e delle loro famiglie.
Proprio questa lunga esperienza sul campo ci ha permesso di evidenziare l'importanza di definire sul piano professionale una nuova figura, diversa dal badante, termine quest'ultimo con cui siamo abituati a designare coloro che si occupano dell'assistenza domiciliare.
La figura del badante, nella maggior parte dei casi persona straniera, si rivela di importanza cruciale nell'assistenza degli anziani e di tutti coloro che non possono provvedere autonomamente alle proprie necessità quotidiane, fornendo un aiuto insostituibile alle famiglie nella gestione e nell'accudimento dei loro parenti non autosufficienti.
Tuttavia lo svolgimento del compito di assistenza da parte di queste figure evidenzia degli aspetti di criticità, che richiederebbero un aiuto ed una formazione specifica per essere superati. Per esempio, abbiamo potuto riscontrare come spesso il badante non conosca a sufficienza il sistema assistenziale sanitario presente sul territorio, nè le specificità relative alle problematiche del loro assistito e che richiederebbero un approccio diverso da quello "generalista". Spesso inoltre è difficile tenere conto delle aspettative della famiglia e gestire adeguatamente la relazione non solo con l'assistito ma anche con i suoi parenti.
Ecco perchè, a nostro avviso, l'Operatore Domiciliare si delinea come una figura chiave nell'assistenza domiciliare, destinata a sostituire nell'immediato futuro quella che viene attualmente definita in modo generico come "badante".
L'Operatore Domiciliare rappresenta una figura adeguatamente formata sul piano professionale, con conoscenze mediche di primo soccorso e competenze specifiche di tipo sanitario, che è capace inoltre di comunicare con i familiari e coinvolgerli in modo funzionale nel processo di cura. La sua competenza e preparazione sono finalizzati a promuovere una condizione di benessere e miglioramento della qualità di vita nell'assistito e nella sua famiglia.
L'associazione Tutor-E, oltre ad impegnarsi attivamente sul piano della formazione di questa figura professionale altamente specializzata nell'assistenza e cura domiciliare, si impegna anche dal punto di vista informativo e sociale: l'Associazione, infatti, si sta battendo per il riconoscimento, anche a livello nazionale, della figura dell'Operatore Domiciliare, con l'istituzione di un Albo Professionale giuridicamente riconosciuto.
"Obiettivo del corso di Operatore Domiciliare"
Il corso mira alla formazione di personale non sanitario destinato a prestare assistenza domiciliare a soggetti non autosufficienti, operando nel contesto sociale e familiare della persona assistita.
Gli operatori vengono istruiti a svolgere i propri compiti di cura ed accudimento seguendo procedure tecnico-operative standardizzate, linee guida e protocolli programmatici, e prestando particolare attenzione a tutti gli aspetti della salute fisica, sociale, psicologica e relazionale dei soggetti assistiti.
A chi è rivolto
Il corso si rivolge a chi intende operare nell'ambito dell'assistenza domiciliare a soggetti anziani e persone non autosufficienti, o a chi opera già nel settore e desidera migliorare le proprie competenze professionali.
Argomenti trattati nel corso
Gestione eventi e tecniche di primo soccorso.
Questo modulo fornisce conoscenze circa le tecniche di emergenza/urgenza da attuare in caso di necessità, in particolare: cosa fare e non fare durante l'attesa del soccorso; quali sono le procedure per la chiamata ai soccorsi e quali informazioni fornire; quali sono gli strumenti per gestire emergenze di tipo medico ed eventi traumatici. è prevista inoltre una parte pratica con esercitazioni su manichino simulatore per fornire una conoscenza di base sulle manovre di rianimazione cardio-polmonare (BLS).

Tecniche specifiche di cura per la persona.
Il modulo è strutturato per dare una preparazione ad ampio raggio su una serie di argomenti che riguardano la cura della persona, e include la trattazione sia di aspetti propriamente sanitari (es. tecniche per la somministrazione dei farmaci e rilevazione dei parametri vitali) che di argomenti di diritto connessi all'inquadramento del proprio ruolo professionale e dei propri compiti (es. norme e principi di responsabilità, segreto professionale), oltre a fornire elementi di riferimento per muoversi nel sistema sociosanitario presente sul territorio.

Tecniche di comunicazione con il paziente e la famiglia.
Questo modulo fornisce una conoscenza teorica e pratica delle modalità di relazione e comunicazione con il paziente e la sua famiglia, incrementando la capacità di ascolto ed osservazione dell'operatore e migliorando così la qualità della sua relazione con l'assistito e la sua famiglia. Oltre ad analizzare i bisogni del paziente e della sua famiglia, la natura della richiesta rivolta all'operatore e il significato della relazione d'aiuto, grande attenzione verrà posta agli aspetti psicologici e relazionali dell'operatore stesso, attraverso simulazioni, video, esercizi, momenti di dibattito e confronto tra operatori e insegnante.

Metodologia didattica
Il corso si articola in lezioni teoriche in aula ed esercitazioni pratiche con l'uso di manichini simulatori, che coinvolgono direttamente i partecipanti.
Il lavoro viene organizzato in team, e questa modalità di gestione delle attività permette di finalizzare al meglio gli obiettivi del piano assistenziale elaborato e consente al contempo una razionalizzazione delle risorse.
Attestati e certificazioni
Al termine del percorso formativo i partecipanti acquisiranno tutte quelle tecniche indispensabili per svolgere un efficace lavoro di assistenza rivolta a soggetti anziani e persone non autosufficienti. Ai partecipanti verrà rilasciato inoltre un libretto che indicherà il risultato conseguito nei vari moduli formativi teorico-pratici e il re-briefing di aggiornamento formativo (21h annue) da effettuarsi dopo i 12 mesi dal conseguimento dell'attestato.
Oltre all'attestato di partecipazione al corso ed al libretto che certificheranno le competenze acquisite, i partecipanti al corso potranno fruire della presenza nella banca dati della Tutor-E e dell'inserimento nell'Elenco degli Operatori Domiciliari pubblicato su internet dall'Associazione (www.operatoridomiciliari.com), servizio che incrementerà la visibilità degli operatori e le possibilità di inserimento lavorativo sul territorio.
"Programma didattico del corso"
Prima Lezione: Legislazione e Professionalità
Diritto; Norme e principi di responsabilità; Lavoro e professionalità; Ruolo; compiti e attività; Aiuto nell'assunzione dei farmaci; Il segreto professionale.

Didattica Medica; Il Medico Curante; I diritti dell'assistito; Prescrizione farmacologica; Modalità di somministrazione dei farmaci; Scheda di Auto Aiuto "Attivamente".

Profilo professionale; Mission; Protocolli; Procedure; Istruzioni Operative; L'Intervista Sanitaria; Organizzazione e modelli assistenziali: Modello Funzionale, Team Nursing, Primal Nursing, Case Management; Come presentarsi.

Rilevazione Parametri Vitali; Pressione Arteriosa; Frequenza Cardiaca; Frequenza Respiratoria; Saturazione; Glicemia.

Esercitazioni pratiche con il coinvolgimento degli stessi operatori e l'uso di manichini simulatori.
Seconda lezione: Tecniche specifiche di cura alla persona
Movimentazione del paziente; Mobilizzazione e posture; Rifacimento del letto occupato.

Lesioni da decubito; Stati; Prevenzione; Cura.

Cura piccole medicazioni; Materiale occorrente; Protocollo.

Igiene e cura del paziente portatore di stomia; Definizione di stomia; Classificazione delle stomie: uro stomia e colon stomia; Materiale occorrente per l'igiene; Tecnica; Cura delle lesioni dovute al contatto con la placca.

Igiene e cura del paziente con tracheostomia; La tracheostomia; Gestione, cura e igiene del paziente con tracheostomia.

Igiene e cura del paziente con PEG (Gastrostomia Endoscopica Percutanea); La PEG; Gestione, cura e igiene del paziente con PEG; Le nutrizioni della PEG.

Esercitazioni pratiche con il coinvolgimento degli stessi operatori e l'uso di manichini simulatori.
Terza lezione: Istruzioni tecnico-operative secondo linee guida e protocolli
Istruzione operativa per la sorveglianza della terapia endovenosa; I compiti dell'Operatore Domiciliare; Flebite; Infiltrazione; Stravaso.

Istruzione operativa per la sorveglianza del catetere vescicale; Indicazioni al cateterismo; I compiti dell'Operatore Domiciliare; Gestione del catetere vescicale.

Istruzione operativa per la somministrazione di aerosol; Aerosol; Erogatori di aerosol; Dosatori; Erogatori di polveri; Nebulizzatori.

Istruzione operativa per la somministrazione di Ossigeno Terapia; La difficoltà alla respirazione; Tempi di somministrazione; Sorgenti e metodi per la somministrazione dell'ossigeno; Controllo SpO2%; Apparati a basso ed alto flusso; Gestione sistemi erogatori; Assistenza al paziente in ossigeno terapia.

Tecnica clistere evacuativo; Esecuzione clistere evacuativo "sorbiclis"; Materiale occorrente; Istruzione operativa; Obiettivi; Valutazione dei risultati.

Istruzione operativa per la raccolta del campione feci; Coprocoltura; Ricerca sangue occulto feci.

Istruzione operativa per la raccolta del campione urine; Modalità di raccolta; Campione urine standard; Raccolta urine 24/h; Urinocoltura.

Istruzione operativa per la rilevazione del bilancio idrico; Compiti dell'Operatore Domiciliare; Obiettivi; Compilazione scheda tecnica.

Esercitazioni pratiche con il coinvolgimento diretto degli stessi operatori e l'uso di manichini simulatori.
Quarta lezione: Benessere della persona
Cure igieniche; Obiettivi; Linee guida; Il bagno; Il bagno completo a letto; Igiene del paziente parzialmente dipendente; Igiene del paziente totalmente dipendente o non cosciente.

Tecniche di comunicazione con il paziente e la famiglia.
Quinta lezione: Cenni di anatomia e fisiologia del corpo umano. Riconoscimento dei sintomi delle più importanti patologie cliniche
Anatomia e fisiologia del corpo umano.

Le malattie neurologiche: cenni e sintomi; Demenza senile; Alzheimer; Morbo di Parkinson; Ictus; Distrofia muscolare.

Le malattie cardiolgiche: cenni e sintomi; Il dolore toracico; Angina Pectoris; La tachicardia; IMA (Infarto Miocardico Acuto).

Le malattie polmonari: cenni e sintomi; BPCO (Broncopneumopatia cronica ostruttiva); Enfisema Polmonare.

Le malattie metaboliche: cenni e sintomi; Il diabete.

La malattia oncologica: cenni e sintomi; Il paziente oncologico; La malattia; Il dolore; La famiglia.

Glossario termini medici ed infermieristici.
Sesta lezione: Tecniche di movimentazione, di benessere e uso presidi
Il paziente anziano, tecniche di movimentazione e uso dei presidi; L'invecchiamento; Modificazioni dell'organismo; Modificazioni psicologiche; Problematiche assistenziali; Risorse umane e strutturali; Metodologia assistenziale; Che cos'è un ausilio; Uso corretto degli ausili; Tecniche di movimentazione e gestione deficit motori; La terapia occupazionale; Video delle tecniche di movimentazione base.

Le principali tecniche del massaggio; Massaggio rilassante; Massaggio anti decubito o circolatorio.

Benessere degli operatori; Tecniche per prevenire disturbi muscolo-scheletrici negli operatori.

Esercitazioni pratiche con il coinvolgimento degli stessi operatori e l'uso di manichini simulatori.
Settima lezione
Esercitazioni pratiche con il coinvolgimento degli stessi operatori e l'uso di manichini simulatori

Ottava lezione
Esercitazioni pratiche con il coinvolgimento degli stessi operatori e l'uso di manichini simulatori
Nona lezione: Gestione eventi e tecniche di primo soccorso
Il primo soccorso e la gestione delle emergenze; Allertare il sistema di soccorso; L'intervallo libero; Verifica delle funzioni vitali; La posizione laterale di sicurezza; La posizione anti shock; La respirazione artificiale; Interrompere il sanguinamento di una ferita arteriosa; La manovra di Heimlich; Il massaggio cardiaco, riconoscimento e punto di repere; Compressioni.

Esercitazioni pratiche con il coinvolgimento degli stessi operatori e l'uso di manichini simulatori.